Scrivi qui la tua mail
e premi Invio per ricevere gratuitamente ogni mattina la nostra rassegna stampa

Parco del Mare, secondo Pecci (Lega) Comune troppo esoso nei confronti dei privati

Venerdì, 09 Marzo 2018

Parco del Mare: il capogruppo della Lega, Marzio Pecci, ha sollevato in consiglio comunale la questione degli accordi ex art. 18 della legge urbanistica regionale che l’amministrazione in questi giorni sta sottoponendo agli operatori che hanno manifestato interesse al progetto.

Secondo le informazioni raccolte da Pecci, gli atti di cui si chiede la sottoscrizione sembrano sbilanciati verso i diritti del Comune, ponendo il cittadino in una condizione subordinata perché nulla può essere discusso. Sempre secondo Pecci, il Comune dichiara di essere proprietario delle aree ma non sono indicati i titoli di proprietà. Come diritto di superficie vengono chiesti prezzi al di sopra del mercato, viene chiesta inoltre una fideiussione pari al 25 per cento dell’importo finale del finanziamento. Sono previste penali, con facoltà del Comune di trattenere le opere o di demolirne a spese degli operatori.

Sembra comunque che l’iniziativa dell’amministrazione non abbia avuto successo, perché non ci sono state adesioni. Pecci ha quindi chiesto che la giunta dia ai consiglieri tutta la documentazione e venga indetto un consiglio comunale dedicato all’argomento.

L’assessore all’urbanistica Roberta Frisoni si è detta sorpresa che Pecci abbia messo i discussione la proprietà delle aree, visto che si tratta di intervenire sul lungomare che appartiene al Comune.

Gli accordi ex art. 18 sono accordi fra pubblico e privato, nei quali l’amministrazione, oltre ad agevolare l’investimento privato, deve necessariamente tutelare l’interesse pubblico. Le clausole proposte sono le stesse di altri accordi ex art. 18, come quello recentemente approvato sull’area Fox. Quell’accordo è stato reso pubblico una volta che è stato perfezionato il percorso, nel caso del Parco del Mare siamo ancora in una fase precedente.

È vero che ancora non sono pervenute adesioni, ma non sono ancora scaduti i termini. In ogni caso sarà il consiglio comunale a dover ratificare questi accordi.



Le vostre foto

Rimini by @joanin87, foto vincitrice del 21 ottobre

#vivoRimini

Le nostre città con gli occhi di chi le vive. Voi scattate e taggate, noi pubblichiamo. Tutto alla maniera di Instagram