Scrivi qui la tua mail
e premi Invio per ricevere gratuitamente ogni mattina la nostra rassegna stampa

Elezioni, Pecci (Lega) contro i voltagabbana del centro destra

Mercoledì, 13 Aprile 2016

(Rimini) Marzio Pecci, candidato sindaco della Lega Nord alle prossime amministrative a Rimini (si vota il 5 giugno), spara a zero contro quelli che definisce “i voltagabbana del ‘centro destra’ che virano a sinistra e scelgono Gnassi”, una scelta, commenta Pecci, “suicida al fianco di un candidato prossimo a salire sul banco degli imputati del processo Aeradria”.
Pecci ha letto sui giornali della presentazione della lista voluta dal deputato di Area popolare Sergio Pizzolante a sostegno della riconferma di Andrea Gnassi in qualità di primo cittadino di Rimini. La proposta di Pizzolante vanta al suo interno (anche se i nomi non sono ancora stati presentati) “imprenditori, commercianti e professionisti un tempo autoproclamatisi di centro destra” che “sembrerebbero aver perso la bussola e, a un paio di mesi dal voto, virano a sinistra strizzando l’occhiolino a quello stesso partito che, beffardamente, ha fatto finta di non vedere e non ha condannato le aggressioni di sabato scorso”.
Pecci ricorda “a questi personaggi improvvisamente riscopertisi di sinistra che hanno scelto di andare a braccetto con quel Pd che si è “divorato” la città protagonista il prossimo 20 aprile, sul banco degli imputati del tribunale di Rimini, del processo Aeradria. Tra i capi di accusa: associazione a delinquere, bancarotta, truffa e abuso d’ufficio. I riminesi non meritano tutto questo e soprattutto non meritano di essere rappresentati da una classe dirigente che per anni ha preferito, sembrerebbe, promuovere i propri interessi a discapito di quelli della collettività”.



Le vostre foto

San Marino by @goffry_b, foto vincitrice del 29 dicembre

#vivoRimini

Le nostre città con gli occhi di chi le vive. Voi scattate e taggate, noi pubblichiamo. Tutto alla maniera di Instagram