Economia, Skema e università premiano tre tesi

Martedì, 18 Settembre 2018

(Rimini) Tre premi per le tre migliori tesi di laurea sul sistema economico e finanziario del territorio riminese, presentate dagli studenti che frequentano la sede di Rimini dell'Università di Bologna. È l'iniziativa, patrocinata dal Campus Rimini dell'Alma Mater Studiorum – Università di Bologna e in collaborazione con Uni.Rimini, con cui lo studio di consulenza aziendale "Skema" sceglie di rendere ancora più saldo e concreto il suo legame con la città e di investire nel patrimonio essenziale per crescita e sviluppo del territorio: i giovani. Un progetto destinato a rinnovarsi ogni anno ed aperto a tutti gli studenti iscritti al Campus di Rimini dell'Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.
Le tre borse di studio, rispettivamente di 1.500, 1.000 e 500 euro, saranno assegnate ogni 12 mesi da una commissione formata da rappresentati di "Skema", di Uni.Rimini e da docenti del Campus di Rimini dell'Università di Bologna. Inoltre, i vincitori avranno la possibilità di svolgere uno stage all'interno di uno dei settori di consulenza e servizi di "Skema". Le prime borse di studio saranno consegnate il prossimo dicembre in occasione dell'evento "Premio Cultura d'Impresa 2018".
La scelta di istituire queste borse di studio arriva in un momento importante della storia di "Skema": l'anniversario del 25° anno di attività professionale. "Nel 1993, quando abbiamo aperto lo Studio eravamo sei giovani partner e quattro collaboratori. Oggi i partner sono diventati 8 e i collaboratori 35. I numeri raccontano un percorso di crescita e una capacità nel cercare di offrire sempre ai nostro clienti risposte efficaci alle loro esigenze. – spiegano Andrea Piermartini e Pier Luigi Malaguti, due dei partner fondatori – Ma quello che ci piace sottolineare è come in questi anni più di 80 tra laureati e laureandi hanno svolto da noi stage professionali e 1/3 di loro ha poi continuato a lavorare nello studio".

Ogni percorso di rilancio e di crescita economica, "passa attraverso l'investimento nella risorsa essenziale per costruire il futuro: i giovani - continuano Piermartini e Malaguti – in tutti i paesi avanzati aziende e imprese collaborano e offrono risorse all'Università. Da quest'anno iniziamo a farlo anche noi. Le tesi riguarderanno aspetti del nostro universo economico finanziario, dall'internazionalizzazione al credito, dall'innovazione agli investimenti ai nuovi modelli gestionali d'azienda o alle start up. Obiettivo è offrire dati e analisi da utilizzare concretamente per lo sviluppo del territorio e non solo. Ormai la nostra attività di si è allargata a tutto il centro e il nord del paese come dimostrano le oltre 350 imprese di ogni dimensione, oggi nostre clienti".
"Questa importante iniziativa" - ha aggiunto il Presidente del Campus di Rimini dell'Università di Bologna Sergio Brasini - si inserisce perfettamente in quella serie di azioni, fortemente volute e supportate dal nostro Ateneo, della cosiddetta 'Terza missione', che oramai caratterizza il nostro operato al pari della didattica e della ricerca. Una dimostrazione di un rapporto sempre più forte tra il Campus e la Città di Rimini, ringrazio Studi Skema per avere creato questa possibilità per i nostri studenti e mi auguro che altre realtà del territorio possano seguire questo importante esempio".
La creazione "delle tre borse di studio" - conclude il Presidente di Uni.Rimini SpA Leonardo Cagnoli - è un ulteriore e rilevante tassello di quel dialogo costruttivo tra l'Università, le Aziende e le Istituzioni del Territorio che Uni.Rimini promuove al fine di favorire il trasferimento tecnologico e l'innovazione di prodotti e processi produttivi dall'ambiente accademico al territorio. Inoltre, è importante sottolineare il valore aggiunto dello stage lavorativo all'interno di Studi Skema, come possibilità di un accesso più agevole nel mondo del lavoro per gli studenti".