Economia, cresce l’agricoltura bio

Venerdì, 14 Settembre 2018

(Rimini) Nel 2017 i Romagna sono cresciute le aziende e le superfici dedicate all’agricoltura biologica. Il settore genera il 2,1% del valore aggiunto totale (dato 2016, Emilia-Romagna: 2,5%, Italia: 2,1%), si compone di circa 9.200 imprese attive (il 12,9% del totale) e impiega 17mila addetti (dato Istat); nonostante le difficoltà “strutturali e congiunturali riscontrate, tra le specializzazioni produttive trasversali al settore merita particolare attenzione quella delle produzioni biologiche sia per la rilevanza sia per i risultati”, spiegano dalla Camera di commercio di Rimini.
Al 31 dicembre 2017 nel territorio Romagna sono presenti 875 aziende agricole biologiche, considerando i Produttori agricoli, sia di produzione vegetale che zootecnico, pari al 19,7% del totale regionale e al 9,5% del totale delle imprese agricole attive, dato quest'ultimo superiore all'incidenza media regionale pari al 7,7%; tra i Produttori sopra menzionati si contano 3 acquacoltori e 296 allevatori (di cui 19 apicoltori). Rispetto al 2016 le aziende agricole biologiche del territorio Romagna sono aumentate del 5,2% (Emilia-Romagna: +11,4%) mentre la superficie agricola utilizzata dedicata alle produzioni biologiche (23.991 ettari nel 2017, il 18,0% di quella regionale) è incrementata del 9,7% (in regione: +13,5%). Ottimi i risultati nel medio periodo: +25,9% per ciò che riguarda le aziende agricole biologiche (rispetto al 2012) e +21,2% per ciò che concerne la relativa SAU (qui il confronto è col 2013), con l'incidenza delle aziende biologiche, sul totale delle imprese agricole, che cresce di ben 3 punti percentuale (dal 6,5% del 2012 al 9,5% del 2017).

I dati relativi all'agricoltura biologica, resi disponibili dal Servizio Agricoltura sostenibile della Regione Emilia-Romagna, registrano risultati positivi anche per la provincia di Rimini. Al 31 dicembre 2017 sono presenti 221 aziende agricole biologiche, considerando i Produttori agricoli, sia di produzione vegetale che zootecnico, pari al 5,0% del totale regionale (ultima posizione) e all'8,8% del totale delle imprese agricole attive (dato quest'ultimo superiore all'incidenza media regionale pari al 7,7%). Rispetto al 2016 le aziende agricole biologiche provinciali sono aumentate del 6,8% (Emilia-Romagna: +11,4%) mentre la superficie agricola utilizzata dedicata alle produzioni biologiche (6.611 ettari nel 2017, il 5,0% di quella regionale) è incrementata del 17,9% (in regione: +13,5%). Ottimi i risultati nel medio periodo: +49,3% per ciò che riguarda le aziende agricole biologiche (rispetto al 2012) e +14,7% per ciò che concerne la relativa SAU (qui il confronto è col 2013 e "sconta" un calo nel 2016), con l'incidenza delle aziende biologiche, sul totale delle imprese agricole, che cresce di quasi 4 punti percentuale (dal 5,1% del 2012 all'8,8% del 2017).