Anziani, Auser "estromessa" dalla programmazione a Riccione

Lunedì, 16 Aprile 2018

(Rimini) Auser Rimini dà notiiza del fatto che dal 12 marzo, “a seguito dell'incontro con le delegazioni del Centro Sociale Nautilus e dei Centri di Buon Vicinato di Cinque Terre, Via Alberti e Bocciofila Colle dei Pini, che l'Amministrazione Comunale di Riccione, nel confermare la fine del progetto dei Centri di Animazione Sociale gestiti da Auser, ha chiesto ai responsabili dei tre Centri di Buon Vicinato e del Centro Sociale Nautilus, di continuare l'attività di aggregazione a partire da martedì 17/4 e fino alla fine di giugno. Richiesta che essi hanno accolto”. Saranno quindi “i vari responsabili dei Centri di Buon Vicinato a decidere le nuove modalità aggregative degli ospiti”.
Questo significa che “Auser, dopo 15 anni di attività dei CAS (Centri di Animazione Sociale) viene estromessa e la cosa più dolorosa sarà la perdita di tante relazioni umane con le persone che attualmente frequentano i Centri ma conserverà i cari amorevoli ricordi delle molte centinaia di persone, che in questi anni li hanno frequentati”.
In ogni caso, “Auser parteciperà alla nuova programmazione e coprogettazione, sui piani sociali di zona 2018 / 2020, come ha sempre fatto negli ultimi 15 anni, cercando di riproporre la passione e le competenze frutto di anni di esperienze positive e finanziate dalle Amministrazioni Pubbliche”.
Tuttavia, l’Associazione Auser si chiede perché non è stata interpellata direttamente, in quanto Capofila del progetto, e quindi il corretto referente, dall’Amministrazione che ha scelto di rivolgersi direttamente ai Centri.
Invitiamo le persone che decideranno di partecipare alle nuove attività aggregative a rivolgersi, d'ora in poi, per gli eventuali problemi che dovessero riscontrare, ai responsabili dei centri di Buon Vicinato o direttamente ai Servizi Sociali del Comune. Auser garantirà l'accompagnamento ed il trasporto delle persone, che verranno autorizzate ad usufruirne da parte dei Servizi Sociali comunali”.