San Clemente, presepe bandito in comune: la Lega protesta

Mercoledì, 06 Dicembre 2017

(Rimini) Alla notizia che il sindaco di San Clemente, Mirna Cecchini, ha vietato l’allestimento di presepi in municipio, la Lega nord alimenta le polemiche. Il fronte antipresepe è formato dalla maggioranza di centrosinistra e dai 5Stelle. “Pd e cinque stelle hanno dimostrato ancora una volta di essere fatti della stessa pasta”, commenta il segretario provinciale della Lega, Bruno Galli. “La rappresentazione della Natività oltre a essere un simbolo indiscusso della nostra tradizione e della cultura cristiano cattolica è uno strumento figurativo in grado di veicolare un messaggio di pace e sensibilizzazione rispetto al dramma delle migliaia di comunità cristiane perseguitate in tutto il mondo”.
Un appello che il sindaco di San Clemente “non solo non ha raccolto ma, nei fatti, ha disdegnato aggrappandosi furbescamente - come altri suoi colleghi - al parafulmine della laicità dello Stato italiano”.