Gnassi, discorso di Ferragosto dal Publiphono: nulla è meglio della riviera

Lunedì, 13 Agosto 2018

(Rimini) “Godetevi il Ferragosto di Rimini. Non c'è niente di meglio in Italia della nostra Riviera”. Così il sindaco di Rimini Andrea Gnassi nel suo discorso di Ferragosto, una tradizione ormai consolidata, che verrà letto da Publiphono il 15 agosto su tutte le spiagge di Rimini.
“Mille divertimenti, mille occasioni di svago e di conoscere gente. Il mare, la spiaggia, la musica, insieme ai musei aperti, le colline, i borghi, i castelli che si affacciano a quelle linea blu che è l'Adriatico; il centro storico, l'odore inconfondibile della piadina, l'alba e il tramonto a due passi dalla riva per rilassarsi con yoga e pilates".

“Rimini è pop, è rock. Rimini è libertà. Rimini sono centinaia di migliaia di persone che a Ferragosto si trovano in un posto vero ed emozionante come pochi nel mondo. Rimini non è tweet, non è FB è un social fisico umano che va oltre tutti i social. Siamo smart e sappiamo sorridere. Il sorriso per noi non è una convenzione ma un modo d'essere. Chi viene qui è un amico, non solo un ospite. Ogni italiano almeno una volta nella sua vita è passato a Rimini per la sua vacanza. E ne porta dietro un ricordo indimenticabile. Quattro generazioni di italiani e cittadini europei hanno toccato con le loro mani e visto con i loro occhi cosa sia la nostra città. E ci sono tornati perché Rimini è un sogno, è una città di 2000 anni, è capitale del turismo da quasi 2 secoli. Un'esperienza che, negli ultimi 60 anni di storia, è andata dalla 500 agli smartphone sotto l’ombrellone".

“Dietro a questo luogo meraviglioso della nostra vita, ci sono donne e uomini che lavorano ogni giorno, ferragosto compreso, perché tutto sia perfetto. Sono migliaia di persone che ogni mattina, il 15 agosto come a Capodanno, a Natale come a Pasqua, alzano la serranda per costruirlo, quel sogno chiamato Rimini. In mezzo ai rumori della spiaggia, non so se questo messaggio arriverà tutto intero. Ma trovo divertente e elegante che, nell'epoca del 'mondo in uno smartphone', il benvenuto di Rimini arrivi grazie a decine di megafoni, dall'altoparlante di spiaggia inventato dai riminesi 70 anni fa. Potremmo anche dire che siamo così: tradizionali e innovativi per arrivare al cuore di tutti voi. Complici e vicini come con una pacca sulla spalla sono cose che valgono molto. E sono cose che valgono, perché sono sincere e schiette. Come Rimini. Ciao a tutti e buon Ferragosto italiano dalla capitale del turismo. Av salut".