Russa ubriaca tampona auto ferma al semaforo rosso e aggredisce stradale

Venerdì, 10 Agosto 2018

(Rimini) Ieri verso le 19,15 circa un’agente della polizia stradale di Rimini, appena terminato il turno di lavoro, si è imbattuto in un tamponamento al chilometro 204 della Ss 16. Una chevrolet Matiz era andata a finire su una Fiat 500x ferma al semaforo rosso. Dopo aver verificato l’assenza di feriti e messo in sicurezza i veicoli, l’agente ha chiesto l’intervento dei propri colleghi perché la donna alla guida della Matiz gli è sembrata evidentemente ubriaca. Dal test dell’etilometro è risultato che la cittadina russa classe 78 residente a rimini, nonostante la presenza a bordo della figlioletta di soli tre anni, si era messa alla guida con un tasso alcolico pari a 2,50 grammi per litro, ben cinque volte superiore al limite di 0,50 consentito. Fortunatamente la bambina non ha riportato lesioni, ma quando la madre si è accorta che gli operatori stavano contattando il marito, nonché padre della bambina per l’affidamento, si è scagliata sugli agenti con minacce e insulti. E’ stata quindi denunciata in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica, le è stata immediatamente ritirata la patente di guida e le è stata sequestrata ai fini della confisca la Matiz.