Scrivi qui la tua mail
e premi Invio per ricevere gratuitamente ogni mattina la nostra rassegna stampa

Petroltecnica, i Cisl, Cgil, Uil: azienda antisindacale

Lunedì, 05 Marzo 2018

(Rimini) “Oggi è accaduto un fatto gravissimo: convocati via mail, d'urgenza e con 2 minuti di preavviso, da un responsabile per questioni organizzative, le lavoratrici ed i lavoratori dell'Unità che più ha partecipato allo sciopero di lunedì scorso, si sono ritrovati davanti la Proprietà ed il Responsabile del Personale dell’azienda. Gli argomenti affrontati erano mirati a screditare l'azione delle Organizzazioni Sindacali e della RSU in qualità di rappresentanti di chi lavora”. La denuncia arriva da Cisl, Cgil e Uil.
“A partire - spiegano i sindacati - dall’affermazione che il Ministero dello Sviluppo Economico avrebbe annullato l'incontro previsto per il 1 Marzo scorso a causa dello sciopero posto in atto il 26/2. Il MISE ha semplicemente mandato una comunicazione, trasmessa dalla RSU a tutti i dipendenti Petroltecnica per conoscenza, di rinvio per “approfondimenti”; mentre l'azienda sostiene di avere comunicazioni scritte dal Ministero in merito, e di queste, se esistono, vorremmo e dovremmo averne copia”.
L'atteggiamento aziendale “era mirato a creare un clima di paura, in un confronto diretto faccia a faccia con i lavoratori, e annientamento della rappresentanza, tutelata, è bene ribadirlo, dallo Statuto dei Lavoratori e dalla Costituzione. Più volte negli incontri tra le parti la Proprietà ha chiesto di avere confronti con singoli lavoratori o gruppetti, ed ha continuato così anche oggi: insistendo per incontrare 2/3 lavoratori (non rappresentanti, non delegati) per affrontare la questione esuberi e gestione degli ammortizzatori sociali”.
E' “chiaro che l'obiettivo è far leva sulla debolezza dei singoli lavoratori per “convincerli” ad accettare cose che, quando possono decidere liberamente non solo rifiutano, ma scioperano contro. Questo è un intento antisindacale, perché la RSU e le organizzazioni sindacali portano avanti le posizioni collettive, decise insieme, senza che nessuno si senta solo, e senza che prevalgano interessi singoli.”
I sindacati daranno mandato ai legali “di valutare questo comportamento messo in atto dalla Petroltecnica”.



Le vostre foto

Rimini by @goffry_b, foto vincitrice del 18 maggio

#bgRimini

Le nostre città con gli occhi di chi le vive. Voi scattate e taggate, noi pubblichiamo. Tutto alla maniera di Instagram