Spiagge pulite, 50 volontari al lavoro

Martedì, 03 Settembre 2019

(Rimini) Sabato scorso, Parley for the Oceans in collaborazione con l’associazione Basta Plastica in mare, e la partecipazione per il Comune di Rimini e Romagna Acque con l’assessore all’ambiente Anna Montini e del presidente Tonino Bernabè (che hanno concesso il patrocinio) ha svolto un’attività di sensibilizzazione sull’impatto delle microplastiche nell’ecosistema, attraverso un cleanup lungo la spiaggia libera di largo Boscovich e la scogliera affianco al Porto Canale.
“La raccolta, utile educational di presa di coscienza dei danni provocati, nel complesso, da un atto individuale sconsiderato, ha riunito più di 50 volontari, tra bagnanti al sole che si sono aggiunti agli attivisti che fanno della tutela dell’ambiente una missione”, spiegano gli organizzatori. “Numerosi i giovani e giovanissimi, protetti e informati da cinque Gev di Rimini, le guardie ecologiche volontarie, che pur scandalizzati, ma giocando come si trattasse di una pesca fortunata, hanno riempito di cicche di sigarette e di strisce di bicchieri di plastica tagliati dalle macchine che puliscono la spiaggia, i loro retini. Questi ultimi sono stati una brutta scoperta anche per i riminesi, immediatamente segnalata all’assessore Montini, così come il divisorio col bagnino n° 1 che, obsoleto, si sbriciola tra la sabbia”.

Altro in questa categoria: « Ferragosto alla Rimini Beach arena