15 maggio

Mercoledì, 15 Maggio 2019

Maltempo e danni | L’hotel dei nonni | ‘100% stranieri’

Marecchia, la diga a Ponte Verucchio sarà sistemata presto. Ieri, vertice provinciale per valutare i danni e programmare la ricostruzione della briglia che ha ceduto lunedì mattina. Il presidente Riziero Santi ha chiesto alla Regione maggiori fondi: “gli 850mila euro previsti non bastano più” (ilCarlino, Corriere, BuongiornoRimini). Duemila le tonnellate di detriti e legname che si sono riversati sulla spiaggia riminese, Hera impiegherà dieci giorni per ripulire tutto (ilCarlino, Corriere, BuongiornoRimini).

Polemiche sulla piazza sull’acqua. Nella notte tra domenica e lunedì il Marecchia sembrava aver ripreso l’alveo naturale e il porto canale esserne ritornato la foce. “Se la banchina a monte del ponte di Tiberio fosse stata più alta, l’altra notte avrebbe avuto l’effetto di una diga impedendo il deflusso delle acque. Creando molti più problemi e causando probabilmente allagamenti nella zona”, spiegano da palazzo Garampi, difendendo le modalità scelte per la riqualificazione dell’invaso. Resta alta l’attenzione sul Marecchia (ilCarlino).

Aeradria, sentenza rinviata per consigliere Enac. Ieri il tribunale di Rimini ha aggiornato al 29 ottobre l’udienza per Roberto Serrentino, accusato di concussione. Avrebbe incassato indebitamente, in consulenze, 70 mila euro (ilCarlino, Corriere).

L’hotel dei nonni. Il Mutacita di Miramare, ex tre stelle, si chiamerà ‘A casa nostra’ e ospiterà anziani che così potranno vivere insieme e in compagnia piuttosto che soli ognuno in casa propria in quello che “non sarà un semplice albergo né un residence, e nemmeno una casa protetta per anziani, perché tutti gli ospiti sono autosufficienti”. Ci sarà anche la possibilità di brevi soggiorni (ilCarlino).

“Una scelta obbligata”. La prima classe della scuola elementare Ferrari, in via Gambalunga a Rimini, è “100% straniera”. Nessuno scolaro è nato in Italia. “I genitori riminesi leggono i nomi stranieri dei possibili compagni di classe e iscrivono i bambini in altre scuole”, spiega la preside Lorella Camporesi (Corriere).

Diocesi, avvicendamenti in programma. Don Massimiliano Cucchi da Morciano alle Fontanelle, don Alessio Alasia andrà a San Martino (ilCarlino, Corriere).

“Lega e M5s osteggiano la secessione”. Secondo il senatore di Forza Italia Antonio Barboni la frenata del passaggio di Montecopiolo e Sassofeltrio dalle Marche all’Emilia Romagna sarebbe opera dei partiti di maggioranza. Se ne è parlato in commissione a palazzo Madama e “dalle parole di alcuni autorevoli esponenti di maggioranza che sono intervenuti, si percepisce la volontà di ritardare ulteriormente l’approvazione del passaggio di Montecopiolo e Sassofeltrio. Un atto non in linea con quanto è stato promesso in campagna elettorale”, ricorda Barboni (ilCarlino).

Elezioni a Santarcangelo. Pronta la scheda per le votazioni, che per qualche giorno sarà ancora al vaglio della Prefettura (ilCarlino). Intanto Domenico Samorani, candidato per Lega e Forza Italia, ha presentato il suo programma per il welfare con Leonina Grossi, ex consigliere provinciale del Pd (ilCarlino, Corriere). Ricandidata dal Pd, il sindaco uscente Alice Parma vuole gli studenti in consiglio comunale (ilCarlino).

Elezioni a San Leo. “Far diventare San Leo capitale dell’arte italiana. Portare 20 milioni di euro all’anno nelle casse locali, creare 200 posti di lavoro e anche incrementare il mercato turistico ogni anno”. Questo il programma di Pietro Franesi, candidato sindaco di ‘Cambiare San Leo’ (ilCarlino).

Europee: in 116mila chiamati alle urne (Corriere, BuongiornoRimini). “Matteo parla la mia lingua”. Il Carlino racconta l’ “amore” tra il sindaco uscente di Montefiore Conca, Vallì Cipriani, e il “capitano”, Matteo Salvini. “Io mi batto per la Romagna, per portare a Bruxelles i nostri problemi. Quelli dei frantoi e dei pescatori”, dice Vallì.

Altro in questa categoria: « 14 maggio 16 maggio »