Ex Ceschina, Tosi: Fondamentale tutelare i posti di lavoro

Venerdì, 02 Settembre 2016

(Riccione) Per le aree Ceschina ci sono nuovi progetti, che la proprietà si è impegnata ad elaborare e presentare al Comune prossimamente. Avranno come denominatore la tutela degli attuali livelli occupazionali garantiti dai camping. Nel frattempo il Comune ha chiesto la disponibilità a garantire la funzionalità delle attività. Questo il succo dell’incontro che si è tenuto nei giorni scorsi in municipio tra il sindaco Renata Tosi e Leon Siman, l’amministratore delegato della società lussemburghese Belleville Management S.A. in rappresentanza del direttore d'orchestra Valery Gergiev erede dei beni di Yoko Nagae Ceschina.
A tema, il futuro di tre camping di Riccione: Adria, Alberello e Fontanelle, accomunati dal fatto di trovasi su terreni dei quali il maestro russo è proprietario.
Dal Comune spiegano che “si è trattato di un primo colloquio richiesto dal sindaco, al fine di definire e delineare le intenzioni e i progetti previsti dal maestro sull'area interessata. Premesso che il maestro Gergiev non si occupa della gestione diretta del patrimonio per gli inevitabili impegni dedicati alla sua attività, la società che lo rappresenta ha dato la massima disponibilità a condividere i percorsi attinenti il futuro dei tre campeggi”.
E' emersa infatti “l'intenzione di individuare la migliore soluzione possibile per consentire il pieno sviluppo economico delle aree interessate tenendo conto degli investimenti e degli adeguamenti normativi necessari, anche al fine di mantenere gli attuali livelli occupazionali”.
In sostanza, “la proprietà ha aperto alla possibilità di riqualificare le tre aree in maniera più ampia dal punto di vista turistico-occupazionale con l'obiettivo di presentare al prossimo incontro con l'amministrazione i possibili progetti di sviluppo”.
A breve, “verrà individuata una società italiana, composta da tecnici e professionisti che si rapporterà direttamente con il Comune, fermo restando l'impegno di garantire la piena funzionalità delle strutture in questa fase di valutazione dei nuovi percorsi che gli interlocutori interessati dovranno affrontare nelle prossime settimane”.
“Nulla sarà lasciato al caso”, commenta il sindaco Tosi. “Dopo gli incontri dello scorso fine settimana avuti con i gestori e gli operatori dei campeggi, l'amministrazione seguirà da vicino proposte e progetti che la proprietà presenterà a breve. La tutela dei posti di lavoro rimane fondamentale così come il mantenimento del settore del turismo all'aria aperta. I contatti con la società lussemburghese, come stabilito oggi, diventeranno assidui nell'ottica di aumentare e migliorare l'offerta turistica della città".