Cocoricò, si cambia pelle: un milione di investimenti

Venerdì, 19 Maggio 2017

(Rimini) “L’ultimo anno e mezzo è stato molto difficile, con sette mesi di chiusura che hanno spezzato i nostri piani industriali. Ma questo inverno abbiamo lavorato fitto e oggi siamo qui a dirvi che la Piramide cambia”. Parole di Fabrizio De Meis, patron del Cocoricò di Riccione, una tra le più importanti discoteche al mondo. Si riparte dopo i mesi difficili seguiti alla morte per ecstasy del 16enne umbro Lamberto Lucaccioni, nel luglio 2015. Si riparte con un programma all’insegna dell’innovazione e del cambiamento che vedrà una ristrutturazione anche fisica della piramide, pronta ad ospitare l’arte (con una nuova immagine ispirata a Jackson Pollock e Stanley Kubrick), una app per Android e IOs e tanti giovani grazie alla promozione di pacchetti turistici ad hoc. La piramide brillerà (è la vera novità) anche di giorno con l’apertura già dal tardo pomeriggio e le eccellenze dello street food italiano. Si riparte soprattutto dalla collaborazione con altri club, il Byblos (recentemente ritornato in gestione ai proprietari) e il Pineta di Milano Marittima. Una partnership condita con l’hip hop di Mamacita. Il tutto, compresa la programmazione musicale, grazie a un investimento che supera il milione di euro.
“Abbiamo inserito in 600 strutture della riviera personale specializzato in grado di promuovere professionalmente l’offerta turistica nel suo complesso, guardando alle eccellenze: i parchi tematici, il Cocoricò e il mondo delle discoteche, l’entroterra. Per noi il turista è un cittadino temporaneo e vogliamo che stia bene, in quanto cittadino”, spiega Eugenio Angelino della società di promozione turistica Dams (Divertimento arte musica servizi).

La musica si apre il 1 giugno con Mamacita, format spettacolo numero uno in Italia. Nato nel 2011 a Lignano Sabbiadoro il brand dell'intrattenimento hip-hop, Reggaeton e R&B sta spopolando in tutta la penisola e nella vicina Spagna. "Mamacita" è anche un programma radiofonico in onda tutti i week end su Radio 105, una compilation e una linea di abbigliamento. Dj e mc della serata sono Max Brigante, Andrea Pellizzari, i Roc Stars, Latin lovers e Tormento. Formula di straordinario successo, anche e soprattutto, internazionale. “Sarà una serata in cui tutta la gente arriverà con un sorriso”, promette Gianluigi Ottomeni, ideatore del format musicale Mamacita.
“La collaborazione tra noi farà chiacchierare - mette subito le mani avanti Marco Amadori del Pineta - ci lega l’obiettivo di portare turisti in riviera”. Importante è anche far crescere il fatturato. “Noi abbiamo un sabato che ormai va da sé, ma con una sola serata si va avanti a fatica. per questo già lo scorso anno abbiamo inizato la collaborazione con Mamacita, che è alla base della collaborazione di quest’anno con il Cocoricò”, aggiunge Amadori.
Altre serate si svolgeranno in collaborazione con il Byblos, che dopo 11 anni di gestioni in affitto, torna nelle mani dei proprietari. “I tempi sono cambiati, il mondo della notte è andato in crisi. Noi siamo voluti tornare con dei criteri imprenditoriali”, spiega Jorg Pifster. Nel dettaglio, le collaborazioni con Pineta e Byblos riguardano il martedì e il Villa Titilla che esce dalla Piramide per presentare il suo prodotto di musica, ballo e intrattenimento, all'interno del Byblos. Il Pineta presenterà format musicali realizzati in partnership artistica e musicale con il "Cocoricò".

Tornando alla piramide, arriverà al sabato l'evento clou del palinsesto 2017. Un viaggio lungo tre mesi (10 giugno – 9 settembre) tra più di 30 differenti nazioni e culture musicali, portate dentro la Piramide da altrettanti straordinari DJ. Tra loro Andrea Oliva (SUI), Carl Cox (UK), Chris Liebing (GER), Joseph Capriati (ITA), Loco Dice (GER), Luciano (SUI), Len Faki (FRA). Serata inaugurale, 10 giugno, con il sound statunitense dei The Martinez Brothers, diventati da poco tempo testimonial di una delle più grandi maison di moda francesi: Givenchy. “Abbiamo investito molto, porteremo in riviera artisti di rilevanza mondiale, che stanno nelle prime 30 posizioni in classica. Speriamo di rifarci con serate di successo”, commenta De Meis.

Mentre, l'ultimo giorno della settimana sarà dedicato a "La Domenica della Riviera". Serata EDM che si candida a diventare il sunday night party della collina di Riccione e della riviera.

Alla base del rinnovamento artistico musicale della "Piramide" troviamo profonde novità in ospitalità, servizi e design della struttura. Nuove aree privé, servizio ai tavoli, barman di alto livello, scelte di prodotti food&beverage di qualità. Novità assoluta i food tracks che all'esterno della Piramide offriranno il meglio del cibo di strada italiano, prodotto e cucinati, a Km 0, dai migliori artigiani del cibo del territorio. Non è quindi casuale che un top brand quale "Cîroc ultra premium vodka", abbia scelto il "Cocoricò" come primo locale italiano dove effettuare un lavoro di restyling e personalizzazione di spazi come la Terrazza e il Jungle Bar Cîroc. Elementi in grado di fare avvicinare e raggiungere nuovi target di pubblico.

Percorso che trova piena espressione nel lavoro di rinnovo e new design della struttura, realizzato dalla firma dell'architettura del territorio Luca Tausani Ferrini. Mentre, un avanzato impianto luci Led, progettato dal light show designer Francesco De Cave, consente proiezioni video sospese a pochi metri d'altezza sopra la pista da ballo. A questo si aggiunge anche il rapporto con l'agenzia DAMS (Divertimento Musica Arte e Servizi). Startup che mette a sistema una rete promo-commerciale della Riviera Romagnola dedicata a divertimento e sviluppo dell'incoming turistico. DAMS offre, infatti, un servizio di promozione e ticketing mirato sui bisogni di ogni visitatore del territorio, con formule espressamente studiate per l'estate della Riviera.

A completare un quadro di profondo rinnovamento ci pensa la nuova iniziativa ideata e curata da Giancarlo Barletta e RivieraNetwork: "Libere Industrie Cocoricò". Progetto che trasforma lo spazio della Piramide in una grande creative box dove incontro e contaminazione tra differenti soggetti, Dj, creativi, designer comunicatori, mondo dell'impresa, costruisce nuovi modelli di intrattenimento e divertimento, aprendo le porte del locale anche nelle ore del giorno e alla luce del sole. Come già avvenuto nel caso della lampada da tavolo pir[∆]mide, creata ispirandosi al "Cocoricò" dal designer di MAT, Renzo Serafini e presentata lo scorso mese al Salone del Mobile di Milano.

Video