Scrivi qui la tua mail
e premi Invio per ricevere gratuitamente ogni mattina la nostra rassegna stampa

Primarie di centrosinistra. Viaggio tra i comitati. RiminixMatteoRenzi

Venerdì, 16 Novembre 2012

4b

Primarie di centrosinistra. Viaggio tra i comitati. RiminixMatteoRenzi


Ci aspettiamo una partecipazione molto alta rispetto al solito. Si respira grande senso di attesa attorno a queste primarie”, dice Samuele Zerbini, tra i primi sostenitori di Matteo Renzi a Rimini (con Alessandro Belluzzi, Mattia Morolli, Pacifico Fabiani, Marco Pallaoro, Paolo Russomanno). A 10 giorni dalle urne, Zerbini non ha paura di mostrarsi molto ottimista. “Secondo me vinciamo. Non so se al primo o secondo turno, ma vinciamo”. Come fa a dirlo? “a Guardarsi attorno, a sentire quello che si dice in giro, Matteo Renzi sembra visto da tutti come l’ultima carta per risollevare il Paese”.


Sì, ma perché Renzi è diverso dagli altri candidati alle primarie di sinistra del 25 novembre? “Le parole che lo differenziano sono innovazione e coraggio. Lui racconta l’Italia del futuro, come la vorremmo”. Fin qui può anche venire da pensare al Silvio Belusconi nel casino politico del post ‘tangentolpoli’. “Le sue parole, soprattutto su economia e famiglia, rompono alcuni tabu nel centrosinistra – aggiunge – dimostrando un linguaggio molto aperto. Aperto a tutti gli italiani, anche quelli di centrodestra”.


Il comitato fino a oggi è stato promotore di due incontri pubblici. Quello del 20 settembre con un migliaio (2mila per gli organizzatori) di persone in piazza Cavour per il sindaco di Firenze e quello di domenica scorsa con Mario Adinolfi all’hotel Napoleon con una 40 di sostenitori, numeri lontani dai 24mila e passa voti riminesi per Romano Prodi nel 2005. Per farlo si autotassa. “Vediamo di volta in volta quello di cui c’è bisogno – dice Zerbini – e dividiamo le spese. Siamo ‘poveri’ e ci muoviamo nell’ambito dello stretto indispensabile. Invitiamo gli amici a fare gli incontri”. L’autotassazione ha prodotto fino ad oggi volantini e iniziative per 800 euro. A fine campagna il conto si dovrebbe assestare sui 1.500.


I renziani riminesi, dunque, si muovono in circoli autonomi, a Rimini ce ne sono due, una decina in provincia, portati avanti da volontari in contatto su facebook attraverso la pagina RiminixMatteoRenzi (800 amici). C’è anche una pagina ufficiale, Noi votiamo Matteo Renzi Rimini, con oltre 230 fan che Zerbini considera i veri e propri aderenti ai comitati, per lo meno quelli cittadini.


La prossima settimana in programma niente vip, ma assemblee e banchetti in piazza a Rimini, Cattolica, Bellaria, Santarcangelo. “Cerchiamo il contatto diretto con le persone, anche attraverso amici. Puntiamo al passaparola, anche sui social”.

Filomena Armentano

Ultima modifica il Giovedì, 22 Novembre 2012 10:15


Le vostre foto

Rimini by @goffry_b, foto vincitrice del 18 maggio

#bgRimini

Le nostre città con gli occhi di chi le vive. Voi scattate e taggate, noi pubblichiamo. Tutto alla maniera di Instagram