/*Facebook Pixel Code*/ /*End Facebook Pixel Code*/

26 novembre

Martedì, 26 Novembre 2019

Trenta ponti da sorvegliare | “Questura irraggiungibile” | Niente sconti per i disabili

Trenta ponti da sorvegliare. Il disastro di Savona aumenta l’allerta anche nel riminese. E se la notizia dell’allarme social per Ponte Verucchio di alcuni giorni fa si è rivelata una bufala, non per questo la provincia omette di tener d’occhio questa e altre strutture. A Verucchio, in particolare, i tecnici “erano lì per valutare le criticità idrogeologiche. E’ in corso la progettazione di un intervento nei prossimi mesi su quel ponte. Le risorse saranno impegnate nel miglioramento delle briglie per salvaguardare i piloni. Sarà un intervento importante per oltre un milione di euro”, spiega il presidente Riziero Santi (ilCarlino).

“La questura è irraggiungibile”. Nuova viabilità: protestano i poliziotti. Tutte le sigle sindacali concordano nel denunciare “grandi difficoltà a imboccare il corso d’Augusto per raggiungere la questura a causa dell’isola di traffico di fronte al ponte di Tiberio, che impedisce di entrare direttamente sul corso” (ilCarlino).

“Deviamo solo il traffico parassita”. L’assessore Jamil Sadegholvaad interviene sull’ipotesi della realizzazione di un ponte in zona Ina casa. “Quella nuova struttura servirebbe a convogliare quella corposa parte di traffico che, proveniente dalla zona nord, oggi transita sul ponte romano e poi devìa a destra verso via Valturio. E’ un traffico parassita, non utile a Borgo San Giuliano”. Dal borgo, però, insistono nel chiedere un ponte alternativo più vicino in vista della chiusura del Tiberio (ilCarlino).

A Rimini il bilancio di previsione è ‘family oriented’. Significa che sarà forte l’attenzione dedicata al welfare, con un occhio particolare alle giovani famiglie con figli e al sostegno dell’educazione scolastica. Si parla di risorse per 7,2 milioni di euro (ilCarlino, Corriere, BuongiornoRimini).

Niente sconti per i disabili. Una signora invalida è passa nella zona a traffico limitato con il permesso scaduto ed è stata multata. La donna ha fatto ricorso, ma anche la Corte di Cassazione le ha dato torto: i giudici ritengono che l’automobilista non fosse in buona fede e che sia stata negligente “rispetto all’onere del tempestivo rinnovo del permesso”. Quindi dovrà pagare la multa (ilCarlino, Corriere).

Giustizia lumaca. Il Sole24ore ha diffuso i dati del 2018 del Ministero. A Rimini la durata media di una causa civile supera gli otto mesi, vale a dire 248 giorni. Un numero migliore di quello dato dalla  media nazionale che si assesta sui 389 giorni, vale a dire oltre l’anno, ma lontano, per esempio, dal virtuosismo di Ferrara con 147 giorni, quasi cinque mesi (Corriere). 

In overdose con l’lsd, arrestato 17enne. Sabato notte vagava in via Sinistra del porto con addosso solo i jeans e un passante non ha potuto fare a meno di notare quel 18enne riminese che gli sembrava a dir poco confuso. Ha chiamato i soccorsi ed è stata accertata un’overdose da lsd. In casa dell’amico minorenne, con cui l'appena maggiorenne aveva trascorso la serata, sono stati trovati 68 francobolli intrisi di acido (ilCarlino, Corriere). 

Riccione, il Savioli sarà un condhotel. La proprietà Torroni-Leardini ha consegnato all’amministrazione la proposta di progetto per riqualificare la struttura sul porto. Previste 60 suite, nove appartamenti negli ultimi piani e un centro congressi da 300 posti. Sarà un hotel a 5 stelle, l’investimento si aggira attorno ai 30 milioni (ilCarlino, Corriere).

“Con noi il trc non arriverà mai a Cattolica”. La lista civica ‘Noi riccionesi’ si oppone alla realizzazione del nuovo tratto. “Non permetteremo di sventrare la città, abbiamo proposto un tram leggero, meno impattante, sulla strada, utilizzando una corsia protetta”, spiega il capogruppo Fabrizio Pullè. Dalla provincia ricordano che nel 2008 anche il comune di Riccione ha firmato l’accordo sulla nuova tratta (Corriere) e proprio da Cattolica il candidato del Pd alle regionali Alessandro Belluzzi promette: “Per Misano e Cattolica, il tema della mobilità e dei trasporti è una priorità ed è per questo che il primo impegno formale che mi prendo da candidato a consigliere regionale per il Pd è quello di lavorare politicamente per fare in modo che il percorso del Metromare si concluda il prima possibile con arrivo a Cattolica” (ilCarlino, Corriere).

Coriano deve recuperare 2,3 milioni di tasse evase. Il dato è accertato per il triennio 2017-2019, e 460mila euro sono già stati incassati. Il grosso dell’evaso arriva da fallimenti e dall’imu dovuta sull’inceneritore. Entro fine anno l’amministrazione ha intenzione di dotarsi delle norme già in uso a Rimini e Riccione che prevedono la sospensione della licenza per le attività che non versano la tari (ilCarlino, Corriere). 

Novafeltria, edicolante appende le multe all’albero. In piazza Vittorio Emanuele, Raffaella Nanni, ha deciso per le feste di pagare le multe fatte ai suoi clienti dalla polizia municipale “come segno di ringraziamento, perché io ci metto la faccia e mi scuso con chi ancora scegliere di acquistare nei nostri negozi”. In una piazza vuota, “sosta vietata, ma fermata consentita”, racconta Nanni, basta lasciare l’auto pochi secondi, magari anche con la portiera aperta, per prendere il giornale che subito arriva il vigile e stacca la multa dal libretto.  “Se al posto del signore sabato ci fosse stato un turista che accosta e entra per chiedere informazioni su dove mangiare, alloggiare… che figura avremmo fatto?” (ilCarlino).

Bellaria, è morto Nino Vasini. Il primo sindaco se ne è andato all’età di 94 anni. Vinse le elezioni del 27 maggio 1956, le prime per Bellaria indipendente da Rimini, con ‘Unità cittadina’ e 2.457 voti, contro ‘Blocco democratico’. Il 17 maggio 1957 Nino Vasini fu sospeso per irregolarità amministrative, fu reintegrato dal 7 al 28 settembre e poi rimosso fino al processo dove viene assolto (ilCarlino, Corriere).

“Sardine” commoventi. “E’ stato emozionante, sinceramente commovente, e non ci aspettavamo che andasse così bene”, commenta una delle organizzatrici riminesi del raduno di domenica in piazza Cavour, Rossella De Troia. “Una piazza così piena solo per Togliatti nel ’57”, è il ricordo condiviso sul Corriere dall’ex sindaco Giuseppe Chicchi. 

Altro in questa categoria: « 23 novembre 27 novembre »