“Madre tenace”, così il sindaco di Riccione saluta Luciana Alpi

Mercoledì, 13 Giugno 2018

(Rimini) “E’ stata il simbolo di una battaglia ferma, coraggiosa e amara. Se ne va una madre tenace e instancabile nella ricerca della verità sulla barbara uccisione della sua unica figlia”. Così il sindaco di Riccione Renata Tosi in merito alla scomaprsa, ieri a Roma, di Luciana Alpi, madre della giornalista del Tg3 Ilaria Alpi uccisa in Somalia con il suo operatore Miran Hrovatin il 20 marzo del 1994.
“Luciana Alpi, cittadina onoraria assieme al marito Giorgio del Comune di Riccione, se ne è andata senza sapere i nomi degli autori e dei mandanti dell’omicidio di Ilaria. E’ necessario proseguire e non arrendersi sulla strada di pretendere dalla Magistratura Italiana la verità per la quale Luciana Alpi ha speso 24 anni della sua vita. La città di Riccione, con l’istituzione del Premio giornalistico intitolato a Ilaria Alpi, dalla cui esperienza ventennale è nato Dig Award, ha abbracciato il caso dell’assassinio della giornalista televisiva con passione e determinazione nella costruzione di un sapere e di un giornalismo investigativo di qualità, rivolto soprattutto alle giovani generazioni, ai giornalisti del nostro futuro. A nome mio personale e di tutta la Giunta esprimo cordoglio ai familiari di questa donna di grande dignità e spessore. Mi auguro che con la sua perdita non si abbandoni l’ impegno​al raggiungimento della verità​".​