Fogne, operativa vasca Vienna a Cattolica. E’ costata 800mila euro

Martedì, 12 Giugno 2018

(Rimini) È già operativo e funzionante il nuovo impianto fognario di Cattolica realizzato da Hera. La multiutility ha infatti completato i lavori di potenziamento dell’impianto di sollevamento “Vasca Vienna”, un intervento delicato e strategico per la città che ha comportato un investimento di 880.000 euro. Hera ha ritenuto necessario l’intervento di potenziamento dell’impianto fognario per risolvere due criticità: da un lato gli allagamenti registrati a causa dell’aumento (per frequenza e quantità) degli eventi meteorici, dall’altro per dare una risposta concreta al problema della dispersione a mare dei materiali che si depositavano nelle condotte.

L’impianto di sollevamento “Vienna” è situato presso il Lungomare Rasi Spinelli, fulcro del sistema fognario di Cattolica, ed è costituito da quattro pompe centrifughe e da due pompe idrovore che intervengono per evitare allagamenti alle zone limitrofe pompando le acque di pioggia a circa 150 metri dalla costa attraverso due condotte sottomarine del diametro di 1 metro ciascuna.
L’intervento ha previsto anche l’installazione di una speciale grigliatura in grado di trattenere la parte più grossolana dei materiali solidi depositati nelle condotte che altrimenti sarebbero finiti in mare ad ogni evento piovoso.
Infine, è stata potenziata la cabina di alimentazione elettrica che consentirà il funzionamento in contemporanea delle due idrovore, raddoppiando così la capacità di pompaggio a mare delle acque meteoriche fino a 5 metri cubi al secondo. L’intervento è stato eseguito prestando massima attenzione anche all’efficienza energetica: le idrovore sono state dotate di opportuni sistemi di avviamento e marcia che permettono di contenere notevolmente i consumi energetici.