Due stelle in cucina, Rossi è già accanto a Sartini da Righi

Martedì, 13 Febbraio 2018

(Rimini) ‘Si chef’ è il grido lanciato dai concorrenti in ogni talent o reality televisivo dedicato a cuochi e tavole stellate. Il messaggio è chiaro: in cucina comanda una sola persona il capo, chef secondo la tradizione francese. In genere non possono essercene due. Sarebbe come due galli in un pollaio, non va bene. Ma a volte le cose possono andare differentemente. Luigi Sartini da 10 anni consecutivi stella Michelin con il Ristorante Righi di San Marino, di cui è per la terza stagione anche patron, lancia una sfida nuova e senza precedenti nella ristorazione italiana. Da questi giorni dietro i fornelli e la proposta gastronomica offerta a appassionati e gourmet, con lui c'è anche un altro chef stellato: Fabio Rossi.
Rossi, gli ultimi 10 anni trascorsi nella cucina a vista del ristorante di San Patrignano, Vite, è stato nel 1999 il primo a portare a Rimini con il suo Acero Rosso il massimo riconoscimento della Guida Michelin.
Con Sartini, Rossi dividerà i fornelli del locale, confrontando e integrando la sua cifra gastronomica con quella del ristorante più conosciuto e apprezzato di San Marino. “Con Fabio – spiega Luigi Sartini – c'è un lungo rapporto di amicizia una sensibilità comune. Entrambi facciamo cucina del territorio, legata ai prodotti della nostra terra e alle stagioni, intrepretata in modo contemporaneo da nuovi elementi di creatività e ricerca e utilizzando tutte le nuove tecniche di preparazione cottura. Fabio è entrato da noi in punta di piedi, sta scoprendo la nostra realtà giorno dopo giorno e dal prossimo menù primaverile, in uscita per la feste di Pasqua, anche i suoi piatti entreranno in carta. Porterà un importante contributo umano, professionale, qualitativo e stimoli nuovi, sia nella nostra taverna stellata sia nella nostra osteria, che consideriamo la dimensione veloce, comoda e pret a porter della cucina di altissima qualità”. Una risorsa “preziosa” per il format di un ristorante come Righi, dove si trovano oltre a Taverna e Osteria anche catering, banqueting e un affollatissimo servizio d’asporto.
“L'idea di lavorare insieme è nata durante una cena che abbiamo fatto insieme nella manifestazione Cento Mani, e l'idea di confrontarmi con Luigi e molto stimolante. Il nostro obiettivo e mettere insieme due metodi e stili di lavoro, per miglioraci entrambi", illustra Fabio Rossi. Ma i primi frutti della collaborazione sono già visibili. La taverna è già aperta anche a pranzo e non più solo a cena e in sala è tornato il maitre storico di Righi: Marco Galluzzo. Sarà solo la brigata di cucina a doversi abituare alla novità. Non più un solo ‘si chef’ da proferire ma due. Uno per Luigi Sartini e uno per Fabio Rossi.